Fai click sul pulsante a sinistra per aprire e chiudere il menu di navigazione

Gruppo Comunicazione

comunicazione

Lo scopo primario di questo gruppo di lavoro è quello di promuovere la visione della Consulta come uno strumento operativo al servizio delle comunità evangeliche del territorio romano.

Per approfondire insieme il tema della comunicazione o per offrire il vostro contributo di esperienza, potete lasciare un messaggio nella sezione contatti.

 


 

La realtà della comunicazione

La comunicazione riveste un ruolo di rilievo in molte attività umane e spesso assume l’aspetto di un bisogno, primario e inderogabile, da dover soddisfare in modo più che soddisfacente. Nella nostra società moderna ormai sembra del tutto necessario comunicare in modo selettivo, a volte fin troppo virtuale, in particolare quando si vuole ottenere con rapidità il successo individuale o il consolidamento del proprio sapere, del saper fare o del saper essere.

La realtà per moltissime persone è percepita in modo del tutto diverso: nelle relazioni interpersonali esiste troppo frequentemente un problema dovuto alla carenza di una dimensione “etica” della comunicazione. L’aspetto ritenuto più essenziale, in questo senso, è l’assenza di un corretto equilibrio nella condivisione delle competenze, esperienze, professionalità e abilità di espressione tra individui che si trovano a dover condividere, per libera scelta o per necessità, idee progettuali, contesti di riferimento o realtà socio-culturali di vario genere.      

Saper comunicare

Nelle dinamiche di una realtà associativa la comunicazione diventa una priorità assoluta e una realtà che deve essere percepita come un particolare tipo di espressione del sapere: il saper comunicare, con efficacia e chiarezza, considerando il contributo di ogni singolo socio come una preziosa risorsa. L’associazione “Consulta delle Chiese Evangeliche del Territorio Romano” offre nel suo statuto, con riferimento all’enunciato espresso nell’art. 2, un ottimo punto di osservazione per comprendere quanto sia importante sottolineare questa necessità:

 “La Consulta ha lo scopo di favorire la collaborazione per permettere agli evangelici della capitale di conoscersi, di informarsi reciprocamente sulle varie attività e iniziative al fine di offrire una testimonianza comune nel territorio romano, anche attraverso la promozione e gestione di iniziative e progetti in ambito religioso, culturale e sociale e di solidarietà ed assistenza in favore di persone in stato di bisogno. Essa vuole essere uno strumento di lavoro di tutte le comunità evangeliche di Roma”.

La Consulta come strumento di comunicazione

Portare avanti un gruppo di lavoro, studio e ricerca in un contesto simile, dedicato al tema della comunicazione, significa stabilire due obiettivi fondamentali tra i soci membri (chiese) della Consulta:

  •  promuovere la ricerca di una collaborazione tra le diverse professionalità disponibili nelle comunità evangeliche del territorio romano;
  • realizzare un intervento di raccordo tra queste disponibilità e altre competenze, esperienze, abilità espressive provenienti  dalla diaconia e dal volontariato evangelico.

Questa intenzione è da sempre l’obbiettivo primario del Gruppo Comunicazione, dal quale derivare, in modo progressivo, strumenti e tecniche di comunicazione utili a sostenere la Consulta come uno strumento di lavoro messo al servizio delle comunità evangeliche del territorio romano.

Nella realtà più pratica, il Gruppo Comunicazione lavora seguendo percorsi di progettazione, studio e ricerca indirizzati verso la costruzione di un piano di comunicazione di tipo integrato. Un piano nel quale poter inserire progressivamente e in modo graduale (come protagoniste oppure come complementari tra loro) diverse tipologie di canali e strumenti di comunicazione: prodotti editoriali, organizzazione di eventi, internet e prodotti informatici, spazi attrezzati per la comunicazione interpersonale, utilizzo di strumenti multimediali, accesso ai mass-media, gruppi esperienziali e di condivisione delle conoscenze nel campo della comunicazione.

 

(articolo e impaginazione: secste)